Patologie equine
 
   
 


Patologie equine

---

 



Orari Corsi Ippici

Bambini:
dalle 15 alle 18

Adulti:
dalle 18 alle 23

? Tutti gli orari





Patologie del cavallo

  • Anemia infettiva equina
  • Attintura
  • Candidosi equina
  • Gastrofiliasi
  • Laminite
  • Navicolite
L'anemia infettiva equina è una malattia virale a bassa contagiosità e a bassa mortalità degli equini, quasi sempre caratterizzata da debilitazione progressiva ricorrente febbre. L'infezione si propaga dai soggetti colpiti agli altri animali equidi, a mezzo di insetti (zanzare o mosche) agenti da vettori meccanici. L’anemia equina si presenta tuttavia come una malattia molto poco contagiosa e solo gli individui malati trasmettono la malattia, non quelli che risultano positivi al test.
Il sospetto di AIE può sussistere a fronte dei seguenti sintomi:
  • Attacchi di febbre in assenza di un motivo preciso
  • Dimagrimento, anemia e trombocitopenia in assenza di una causa evidente
  • Emorragie puntiformi nella zona sublinguale
  • Ottimo appetito in presenza di febbre alta

L’uomo è immune dal contagio da AIE e non sussiste nessun pericolo.

 

Nel caso di cavalli malati, sono disponibili cure sintomatiche come per le altre malattie virali, compresa l'influenza. L'unica protezione possibile per il cavallo è la comune profilassi 

 

La candidosi equina è una infezione causata da funghi del genere Candida che attacca gli zoccoli dei cavalli, particolarmente nella zona del fettone.

Il fungo di solito è comunemente presente nell'ambiente naturale dove vivono i cavalli tendenzialmente nelle aree fangose; l'infezione si contrae quindi più facilmente in ambienti umidi e malsani, come ad esempio una stalla sporca e non regolarmente disinfettata.

 
La gastrofiliasi è una malattia parassitaria che colpisce cavalli ed equini in genere.

È di tipo miasi, una malattia cioè provocata dalla deposizione di uova di mosca nel tessuto dell'animale vivo.

Viene provocata dall'insorgere di larve di insetti ditteri della famiglia dei gasterofilidi.

La mosca adulta depone giallastre uova sui fianchi e sulle gambe del cavallo che leccandole con la lingua le toglie ed inghiotte.

Si provoca dunque nello stomaco del cavallo la presenza di una moltitudine di larve di estro equino (gasterophilus intestinalis) che arrivano a provocare ulcere gastriche con il loro apparato boccale. La malattia si manifesta dimagrimento causato da inappetenza, ed a volte coliche.

Una forma di malattia simile è provocata dal Gastrophilus haemorrhoidalis.


Copyright © 2006 Casale della Tromba | Maneggio agriturismo Bed & Breakfast | San Giovanni Persiceto - V. Cento - Bologna
Tel. 051.xxxxxx | ICBM "44.538 , 11.263